Esiste interconnessione tra gemelli?

Mai stato così facile per chi lavora sul campo!
Il Digital Twin è una rappresentazione virtuale di un asset, copia esatta dell’oggetto fisico rappresentato. Il gemello digitale può essere descritto come un’entità dinamica alimentata in tempo reale da dati provenienti dall’insieme dei sistemi utilizzati per la gestione dell’asset fisico.
Ma come si crea un Digital Twin?

Richiedi informazioni

La base di partenza è la realizzazione di un modello tridimensionale dell’oggetto, in cui ogni componente è descritto sia dal punto di vista geometrico che tecnico-qualitativo.
Secondo step è la raccolta dei dati da sensori, documenti o segnalazioni provenienti dal campo, associati a una o più componenti dell’asset.
Terza fase consiste nell’analisi dei dati raccolti e nell’invio dei feedback all’asset, per migliorarne e ottimizzarne il comportamento.
Grazie all’utilizzo del Digital Twin è possibile implementare strategie di smart asset management, come definizione di piani di manutenzione preventiva, ottimizzazione dei consumi, controllo sull’occupazione degli spazi, miglioramento del benessere degli occupanti.
Il concetto di Digital Twin si applica a un singolo componente, come a un intero edificio o infrastruttura, creando un sistema integrato e interconnesso.
Exprivia mette a disposizione dei propri clienti la propria esperienza e know-how, studiando insieme il percorso migliore per trarre le massime potenzialità del Digital Twin.

La visione di Exprivia

Exprivia propone delle soluzioni per l’utilizzo del Digital Twin per i mercati PA, Energy&Utilities, Trasporti e Industry.
In un momento in cui termini come smart cities, digitalizzazione e transizione ecologica sono al centro dei piani di sviluppo e investimento di aziende sia pubbliche che private, Exprivia definisce una linea d’offerta destinata a diffondere l’utilizzo del Digital Twin a beneficio dei processi aziendali.

La proposta risponde a diverse esigenze:

  • In primis, la necessità di integrare l’insieme dei sistemi aziendale evitando la creazione di silos informativi
  • Secondo, la richiesta di sfruttare le potenzialità dell’analisi dei dati per l’ottimizzazione dell’asset reale
  • Infine, l’automatizzazione di task manuali e time consuming, per incrementare il tempo dedicato alle attività a valore aggiunto

Gli elementi cardine sono:

  • Utilizzo della metodologia BIM (Building Information Modelling), un approccio che consente di rappresentare un asset seguendo un flusso di lavoro definito e dedicato alla gestione dell’intero ciclo di vita di un’infrastruttura o di un immobile
  • Integrazione con sistemi di sensoristica IoT
  • Implementazione di algoritmi di analisi, simulazione e validazione

Una soluzione su misura

L’offerta Digital Twin di Exprivia si compone di un insieme di servizi, ognuno destinato ad indirizzare al meglio le esigenze di una o più fasi del ciclo di vita dell’asset.

Alcune attività proposte sono:

  • Integrazione di soluzioni BIM esistenti con sistemi di Enterprise Content Management aziendali al fine di integrare il flusso BIM nei processi produttivi
  • Gestione e utilizzo del Digital Twin, ovvero alimentazione del modello digitale dell’asset con dati raccolti real-time per migliorare i processi di esercizio e manutenzione
  • Costruzione di algoritmi dedicati all'ottimizzazione 4D-5D-6D-7D (tempi, costi, energia, sostenibilità) - eventuale verticalizzazione su una o più dimensioni
  • Implementazione di algoritmi di verifica di congruità e correttezza, ad esempio, partendo dalle specifiche di impianto, è possibile andare a verificare se progetti sottostanti e materiali previsti siano in accordo con le specifiche di progetto e le normative previste, evitando errori e costi
  • Applicazione della blockchain al processo collaborativo BIM, al fine di garantire la veridicità e la tracciabilità dei documenti

Digital Twin: elemento chiave dei propri processi di business

  • Integrazione delle informazioni di progetto per fare in modo che tutti i dati relativi ad esso siano digitalmente disponibili per una rapida consultazione a tutti gli attori della filiera coinvolti
  • Semplificazione della collaborazione tra utenti del team di progetto, al fine di promuovere una gestione trasparente e migliorare la qualità del progetto, grazie alle interazioni continue tra i diversi professionisti, connessi sin dalle prime fasi progettuali
  • Strutturazione dello scambio di informazioni centralizzando i flussi in un'unica piattaforma sicura, controllata e accessibile da tutti gli attori coinvolti
  • Ottimizzazione del progetto per ridurre perdite di materiale, evitare fermi di cantiere e costi fuori budget, apportando un importante valore aggiunto in termini di valutazione dei rischi potenziali